Suoni e Colori – VIII edizione – SECONDO APPUNTAMENTO

Domenica 24 novembre, alle ore 17, il Coro Ecce Novum e il Gruppo vocale MusiCæsena si esibiranno nel concerto Cantantibus organis. Le due formazioni affronteranno un repertorio variegato, lungo un itinerario sonoro che accosta le trame contrappuntistiche di Palestrina, Lasso, Tallis e Monteverdi alle armonie ricercate di compositori quali Rossini, Lauridsen, Donati e Gjeilo.

 

Il programma, interamente sacro, sarà proposto in tre quadri. Nel primo, in cui si alterneranno le due formazioni, il Proprium missae (con brani tratti dalla Missa a 4 di Monteverdi e la Missa a 5 del compositore cesenate G. Ceresini) sarà intercalato da mottetti di autori rinascimentali. Il secondo e il terzo quadro saranno eseguiti rispettivamente dal Gruppo vocale e dal Coro, che eseguiranno brani di diverse epoche dedicati ai temi della lode e della passione di Cristo. Le due formazioni, dirette da Silvia Biasini e accompagnate all’organo da Riccardo Tanesini, saranno introdotte da Preludi dell’anima, letture a cura del poeta Gianfranco Lauretano.

Il concerto fa parte dell’ottava edizione del Festival Corale Suoni e Colori, promosso da Accademia MusiCaesena, ed è inserito nel cartellone di Voci per Santa Cecilia, organizzato dalla Federazione Nazionale dei Cori.

 

Il Festival Corale Suoni e Colori, con direzione artistica dei maestri Silvia Biasini e Luca Buzzavi, vanta il patrocinio del Comune di Cesena, Ravenna, Riccione e la partnership con l’Associazione Emilia Romagna Cori (Aerco), rappresentata in direzione artistica dal maestro Daniele Sconosciuto. Si ringraziano per la collaborazione Romagna Banca, Fondazione Orogel e lo studio grafico Fuori Gamma.

Festa Internazionale della Storia – 19 e 20/10/10 – Rimini

FESTA INTERNAZIONALE DELLA STORIA 2019
 
Rimini
Sabato 19 ottobre (evento aperto)
Galleria Primo Piano – Vicolo San Bernardino, 1 – Ore 17.00
 
Domenica 20 ottobre (evento ad invito)
Galleria Primo Piano – Vicolo San Bernardino, 1 – Ore 17.00
 
Lieti di partecipare con il Gruppo vocale Musicaesena, accompagnato al clavicembalo dal m° Maria Elena Ceccarelli e diretto dal m° Silvia Biasini, alla Festa Internazionale della Storia.
 
La musica dell’acqua. Leonardo a Rimini: suggestioni armoniche tra fontane e organi. Conferenza-concerto.
 
La figura del grande genio e la musica del suo tempo a Rimini vengono introdotte da Silvia Carrozzino e Annarosa Vannoni. Marco Giommoni racconta la storia dell’organo idraulico conservato nel museo della città. Musiche originali del XVI secolo a cura di Silvia Biasini e Maria Elena Ceccarelli.
 
Qui il nutrito programma della Festa Internazionale della Storia:

Masterclass Corale – Suoni e Colori – 27/10/19

FORM DI ISCRIZIONE

In seguito al positivo riscontro registrato durante la scorsa annualità, il Festival Corale Suoni e Colori sta per inaugurare – con fervente attesa – l’ottava edizione: 5 concerti tematici, 5 location in 3 città diverse, 1 masterclass, almeno 7 gruppi corali coinvolti.

La direzione artistica formata dai maestri Silvia Biasini, Luca Buzzavi e Daniele Sconosciuto (membro AERCO), ha scelto di aprire questa nuova stagione con un evento didattico, una masterclass per direttori e coristi.

Docenti del corso sono i maestri Silvia Biasini e Luca Buzzavi, coro laboratorio Ecce Novum.

I direttori esperti potranno cimentarsi nella direzione del coro Ecce Novum, provando così un coro diverso dal proprio; i meno esperti saranno guidati dai docenti alla scoperta della gestualità.

La masterclass è aperta anche a tutti quei coristi che vogliono mettersi alla prova con un repertorio nuovo, anche senza conoscerlo, provando un metodo di studio diverso da quello dei propri cori attraverso il lavoro sul testo, sulla conduzione della frase, su dinamica e agogica.

La giornata gratuita per direttori e coristi si svolgerà domenica 27 ottobre dalle ore 14 alle 18 presso la Chiesa di S. Egidio di Cesena.

Il repertorio della masterclass sará: Sicut cervus di G.P. da Palestrina, If ye love me di T. Tallis, O sacrum convivium di L. Molfino e alcuni estratti dal Magnificat in Do, J. Kuhnau.

Iscrizione obbligatoria e gratuita attraverso il form.

Il festival che quest’anno varca i confini provinciali, vanta il patrocinio del Comune di Cesena, Ravenna e Riccione.

 

 

Miserere mei, Deus

La primavera corale mantovana si arricchisce del Concerto di Musica Sacra di domenica 31 marzo, alle ore 17, presso la maestosa Basilica Palatina di Santa Barbara.

L’evento presenterà un itinerario nel canto gregoriano e nella polifonia, in gran parte rinascimentale, con brani di autori quali Monteverdi, Lasso, Palestrina, Tallis, Bruckner in un accattivante e variegato composto di stili e forme. Intensi istanti di ascolto comporranno una gratificante esperienza che accompagnerà il pubblico fino all’esecuzione – in chiusura – del Miserere mei, Deus di Gregorio Allegri (1582-1652) da parte delle formazioni corali intervenute. L’opera, successione essa stessa di più momenti affidati ai soli, ai cori, all’ensemble ristretto, congederà con eleganza il pubblico di Santa Barbara e gli esecutori, nella fattispecie il Gamma Chorus e la Schola gregoriana Matilde di Canossa (dir. Luca Buzzavi), la Corale Discàntica e la Schola Gregoriana di Mantova (dir. Michael Guastalla), il Coro Ecce Novum e il Gruppo vocale MusiCaesena (dir. Silvia Biasini).

Il Miserere di Allegri torna dunque a Mantova e trascina con sé tutto il mistero di cui la sua storia è impregnata. Inizialmente scritto intorno al 1630 per la Liturgia delle Tenebre della Settimana Santa nella Cappella Sistina, ha destato tanto fascino da essere ripreso, rimaneggiato e rivisto, per giungere a noi in una partitura evidentemente non in stile rinascimentale, ma ‘semplicemente’ emozionante ed edificante.

La direzione artistica ringrazia sentitamente la Diocesi di Mantova e USCI Mantova per il continuo sostegno e sottolinea l’inserimento del concerto come evento correlato al Festival Corale Teleion. L’ingresso sarà libero e gratuito, mentre ogni informazione può essere richiesta alle pagine Facebook di Corale Discàntica e Accademia Corale Teleion.  

Voci in Maschera

VOCI IN MASCHERA, APPUNTAMENTO FISSO A “SUONI E COLORI”: IL TRADIZIONALE APPUNTAMENTO CARNEVALESCO A PALAZZO GHINI

            

 “Suoni e Colori” è nel vivo della settimana stagione, dopo quattro appuntamenti all’insegna della grande polifonia, degli scambi corali, del maestoso Magnificat di Bach eseguito a Ravenna e di un’anteprima in maschera al teatro di Cervia, il concerto carnevalesco promette una ricetta alquanto stuzzicante. 

Domenica 3 marzo 2019 nello splendido salone di Palazzo Ghini a Cesena, tre formazioni corali si alterneranno la scena di “Voci in maschera” con scherzi, danze, ballate garantendo a tutti un’ora di spasso senza rinunciare a qualità e densità esecutive. La voce recitante è affidata a Marco Lombardi della Compagnia dialettale di Bulgarnò.

Le tre formazioni corali che si avvicenderanno sono: Gruppo Vocale MusiCaesena (dir. Silvia Biasini), Coro San Benedetto di Parma (dir. Niccoló Paganini) e il Coro civico Città di Guastalla (dir. Alessandra Vavasori).

I brani proposti saranno tutti di quel meraviglioso e vivacissimo periodo di passaggio tra Rinascimento e Barocco, in cui la scrittura musicale ha vissuto grandi cambiamenti passando progressivamente dalle austere e complesse logiche di intreccio polifonico cinquecentesco alla maggiore distensione melodica e ampia intelligibilità del canto seicentesco. Così “Voci in maschera” collegherà con brio e divertimento autori quali Banchieri, Ceresini (autore cesenate di fino ‘600), Des Prez, Donato, Lasso, Willaert. Non mancheranno peró numerosissime sorprese contemporanee.

Suoni e Colori si conferma Festival Corale non solo cesenate, ma di tutta la Romagna: un’occasione musicale che ha saputo rinnovarsi e fare del diletto culturale la sua bandiera, coinvolgendo un pubblico sempre più eterogeneo per provenienza ed età.

Il Festival, diretto artisticamente dai maestri Silvia Biasini e Luca Buzzavi, vanta il patrocinio del Comune di Cesena e la partnership con l’Associazione Emilia Romagna Cori (Aerco), rappresentata in direzione artistica dal maestro Daniele Sconosciuto.

Mascherata di Carnevale

A “SUONI E COLORI” TORNA IL PRINCIPE DEL CARNEVALE: IN SCENA UNA MASCHERATA POLIFONICA IRRIVERENTE E FRIZZANTE

            

La raffinata piece madrigalistica, eseguita dal coro, si alternerà alla spiritosa commedia in chiave romagnola: un’occasione imperdibile al Teatro Walter Chiari di Cervia

Cervia, 28 febbraio 2019 – “Suoni e Colori” è nel vivo della settima stagione, dopo tre appuntamenti all’insegna della grande polifonia, degli scambi corali e del maestoso Magnificat di Bach eseguito a Ravenna, il concerto carnevalesco promette una ricetta alquanto stuzzicante. 

Lo fa con una commedia polifonica inedita, una vera ‘mascherata’ di Carnevale in forma scenica al debutto in Romagna: sul palco del Teatro Walter Chiari di Cervia, giovedì grasso 28 febbraio alle ore 21, gli attori Marco Lombardi e Martina Collini, della Compagnia dialettale di Bulgarnò e Laura Ferrari si alterneranno al Coro Ecce novum  e al Gruppo Vocale MusiCaesena accompagnati al clavicembalo da Chiara Cattani e diretti dal maestro Silvia Biasini.

I brani proposti saranno tutti di quel meraviglioso e vivacissimo periodo di passaggio tra Rinascimento e Barocco, in cui la scrittura musicale ha vissuto grandi cambiamenti passando progressivamente dalle austere e complesse logiche di intreccio polifonico cinquecentesco alla maggiore distensione melodica e ampia intelligibilità del canto seicentesco. Così la piece romagnola collegherà con brio e divertimento autori quali Banchieri, Ceresini (autore cesenate di fino ‘600), Des Prez, Donato, Lasso, Willaert.

Suoni e Colori si conferma Festival Corale non solo cesenate, ma di tutta la Romagna: un’occasione musicale che ha saputo rinnovarsi e fare del diletto culturale la sua bandiera, coinvolgendo un pubblico sempre più eterogeneo per provenienza ed età.

L’ingresso al concerto è ad offerta libera a sostegno della Casa del Volontariato di Cervia. Si ringrazia sentitamente l’Associazione Menocchio di Cervia, associazione che fa parte della Consulta del Volontariato di Cervia, per aver creduto nell’iniziativa.

Il Festival, diretto artisticamente dai maestri Silvia Biasini e Luca Buzzavi, vanta anche  il patrocinio del Comune di Cesena e la partnership con l’Associazione Emilia Romagna Cori (Aerco), rappresentata in direzione artistica dal maestro Daniele Sconosciuto.

Magnificat

Suoni e Colori entra nel vivo della sua settima stagione, domenica 20 gennaio alle ore 17: dopo due appuntamenti all’insegna del canto corale polifonico, ha scelto per il terzo concerto una pietra miliare del barocco, il Magnificat BWV 243 di Johann Sebastian Bach. Una pagina ad altissima carica emotiva, che riesce a sposare perfettamente momenti di grande pathos lirico ad una generale compostezza di fondo, rendendo così il senso di una spiritualità grandiosa, ma al contempo pacata, luminosa e commovente.

Questa volta il Festival Corale varca i confini del territorio cesenate e approda a Ravenna: la chiesa di San Giovanni Evangelista, la più antica della città, sarà l’affascinante cornice di questo evento.

Gli esecutori saranno il coro Ecce novum (dir. Silvia Biasini), il Gamma Chorus (dir. Luca Buzzavi, Poggio Rusco – MN), l’orchestra Faventia Ensemble, il soprano Francesca Greppi, il mezzosoprano Daniela Pini, il tenore Mauro Collina, il basso Decio Biavati. Direttore sarà il maestro Silvia Biasini. L’introduzione al concerto è affidata a don Lorenzo Rossini, delegato arcivescovile per i beni ecclesiastici diocesani.

La positiva e già collaudata collaborazione tra il neonato coro Ecce novum e il Gamma Chorus, ha già portato all’esecuzione del Magnificat di Bach a Poggio Rusco lo scorso 9 dicembre e a due repliche della Missa dolorosa di Caldara durante il 2018.

Il Festival corale Suoni e Colori inaugura il 2019 sotto i migliori auspici, preparandosi con emozione ad un prosieguo di stagione ambizioso e ricchissimo.

L’ingresso al concerto è libero.

La direzione artistica formata dai maestri Silvia Biasini, Luca Buzzavi e Daniele Sconosciuto (AERCO) ringrazia sentitamente gli entri patrocinanti, Comune di Ravenna, AERCO (Associazione Emilia Romagna cori) e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del concerto, in particolare lo Studio Fuori Gamma e don Lorenzo Rossini per la disponibilità e la sensibilità dimostrate.

Joy!

In seguito al grande successo del concerto di apertura di domenica 18 novembre, in cui ha ufficialmente debuttato in territorio romagnolo il coro Ecce novum, sabato 8 dicembre, alle 16, si terrà il secondo appuntamento del Festival Corale Suoni e Colori, giunto alla settima edizione, promosso da Accademia MusiCaesena.

Il concerto, dal titolo evocativo Joy!, si terrà nella chiesa di S. Egidio in Cesena, e vedrà la partecipazione dei cori polifonici Farthan di Marzabotto (BO), dir. Elide Melchioni, Alea-Dunant di Lugo (RA), accompagnato al pianoforte da Ilaria Tramannoni, dir. Alba Tasselli e del coro di voci bianche Canta e Cammina Extra Large di Bologna, dir. Francesco Crovetti.

Il repertorio proposto dalle tre formazioni è assai diverso sia per genere che per epoca di composizione, in tal modo dialogheranno tra loro stili, culture e repertori di tutto il mondo in un evento che riserverà molte sorprese.

Siamo onorati di poter ospitare per la prima volta all’interno del nostro Festival Corale un concerto interamente dedicato a gruppi iscritti ad Aerco che rappresenteranno la coralità di tutta l’Emilia Romagna.

Il Festival Corale Suoni e Colori, diretto artisticamente dai maestri Silvia Biasini e Luca Buzzavi, vanta il patrocinio del Comune di Cesena e la partnership con l’Associazione Emilia Romagna Cori (Aerco), rappresentata in direzione artistica dal maestro Daniele Sconosciuto. Si ringraziano per la collaborazione Romagna Banca, lo studio grafico Fuori Gamma e don Gabriele Foschi per la disponibilità e la sensibilità dimostrate.

In alternatim

Domenica 18 novembre, alle 17.30, il Coro Ecce Novum e il Gruppo vocale MusiCaesena si esibiranno in un concerto che inaugura la settima edizione del Festival Corale Suoni e Colori, promosso da Accademia MusiCaesena.

Il concerto, intitolato In alternatim, si terrà nella cornice della Pieve di San Vittore in Cesena, e vedrà la partecipazione all’organo del maestro Riccardo Tanesini.

Le due formazioni, alternandosi appunto, affronteranno un repertorio variegato, lungo un itinerario sonoro che accosta le trame contrappuntistiche di Palestrina, Lasso, Tallis e Monteverdi alle armonie ricercate di compositori quali Rossini, Elgar, Donati e Gjeilo. Il programma, interamente sacro, sarà proposto in tre quadri: il primo seguirà un’impostazione liturgia in cui il Proprium missae sarà eseguito dal Gruppo vocale con la Missa a 4 di Monteverdi, alternata a mottetti cantati dal Coro; il secondo e il terzo, invece, si apriranno con brani dedicati alla Vergine Maria, colei che dai piedi della Croce osserva la sofferenza e il trionfo del Signore.

Questo evento coincide, inoltre, con la presentazione ufficiale della nuova veste del coro polifonico dell’Accademia MusiCaesena che, vista la crescente partecipazione di cantori provenienti da tutta la Romagna (Cesena, Ravenna, Riccione, Gambettola, Savignano, Faenza e Cervia) ha sentito la necessità di un rinnovamento formale: Ecce novum!

Il Coro Ecce Novum e il Gruppo vocale MusiCaesena saranno diretti dal maestro Silvia Biasini, che ha conseguito lo scorso luglio il Diploma Accademico di II livello in Direzione di coro e Composizione corale presso il Conservatorio Martini di Bologna con la votazione di 110 e lode e la menzione d’onore, con una tesi sull’autore cesenate Giovanni Ceresini, vissuto a cavallo tra il 1500 e il 1600.

Il Festival Corale Suoni e Colori, diretto artisticamente dai maestri Silvia Biasini e Luca Buzzavi, vanta il patrocinio del Comune di Cesena e la partnership con l’Associazione Emilia Romagna Cori (Aerco), rappresentata in direzione artistica dal maestro Daniele Sconosciuto. Si ringraziano per la collaborazione Romagna Banca e lo studio grafico Fuori Gamma.

Suoni e Colori – VII edizione

Il Festival Corale Suoni e Colori festeggia quest’anno il suo settimo anniversario che presenta numerose novità: la collaborazione nata lo scorso anno con Accademia Corale Teleion di Poggio Rusco (MN) viene confermata dal gemellaggio con il Festival Corale Teleion e la co-direzione artistica di entrambe le stagioni da parte dei maestri Silvia Biasini e Luca Buzzavi; sono cresciute le opportunità di partecipazione da parte di altre realtà corali del territorio creando una rete di sinergie che coinvolge direttori, cantori e strumentisti, portando il Festival ad allargarsi oltre Cesena, verso il resto della Romagna.

Fiore all’occhiello è la partnership con Aerco (Associazione Emiliano Romagnola Cori) che ha valorizzato Suoni e Colori investendolo della qualifica di Festival partner, nominando il maestro Daniele Sconosciuto come suo rappresentante in direzione artistica.

Si è deciso, è evidente, di accrescere ulteriormente il livello qualitativo anche attraverso opportune ricerche musicologiche effettuate dal maestro Biasini, diplomata al Biennio di Composizione corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio G. B. Martini di Bologna, riportando ai giorni nostri le opere di autori cesenati del XVI secolo.

L’edizione precedente si è conclusa con un successo indiscutibile: l’alto numero delle presenze, l’eco mediatica della Rassegna, l’entusiasmo del pubblico e degli artisti coinvolti, così come il sostegno del Comune di Cesena, hanno spinto gli organizzatori a non fermarsi e a pensare a un ampliamento dell’offerta artistica.

Ancora una volta l’obiettivo della direzione è quello di svelare tutte le potenzialità dello strumento musicale per eccellenza: la voce. Una VII stagione di eventi con peculiarità ben distinte. Si conferma la grande valenza sociale, ‘concerti per tutti’, grandi e piccini, addetti ai lavori e non. Alla guida di tutto c’è sempre l’Associazione MusiCæsena.

Il programma vedrà concerti dedicati alla polifonia vocale (sacra e profana) e al connubio tra coro, soli e orchestra; così oltre a preziosi brani a cappella, andranno in scena anche scherzi, ballate e madrigali e si assisterà all’esecuzione del Magnificat BWV 243 di J. S. Bach.

Le location principali scelte oculatamente in base alla tipologia dei concerti, saranno a Cesena le Chiese S. Egidio e S. Vittore e Palazzo Ghini, mentre a Ravenna la Basilica di S. Apollinare Nuovo.