Joy!

In seguito al grande successo del concerto di apertura di domenica 18 novembre, in cui ha ufficialmente debuttato in territorio romagnolo il coro Ecce novum, sabato 8 dicembre, alle 16, si terrà il secondo appuntamento del Festival Corale Suoni e Colori, giunto alla settima edizione, promosso da Accademia MusiCaesena.

Il concerto, dal titolo evocativo Joy!, si terrà nella chiesa di S. Egidio in Cesena, e vedrà la partecipazione dei cori polifonici Farthan di Marzabotto (BO), dir. Elide Melchioni, Alea-Dunant di Lugo (RA), accompagnato al pianoforte da Ilaria Tramannoni, dir. Alba Tasselli e del coro di voci bianche Canta e Cammina Extra Large di Bologna, dir. Francesco Crovetti.

Il repertorio proposto dalle tre formazioni è assai diverso sia per genere che per epoca di composizione, in tal modo dialogheranno tra loro stili, culture e repertori di tutto il mondo in un evento che riserverà molte sorprese.

Siamo onorati di poter ospitare per la prima volta all’interno del nostro Festival Corale un concerto interamente dedicato a gruppi iscritti ad Aerco che rappresenteranno la coralità di tutta l’Emilia Romagna.

Il Festival Corale Suoni e Colori, diretto artisticamente dai maestri Silvia Biasini e Luca Buzzavi, vanta il patrocinio del Comune di Cesena e la partnership con l’Associazione Emilia Romagna Cori (Aerco), rappresentata in direzione artistica dal maestro Daniele Sconosciuto. Si ringraziano per la collaborazione Romagna Banca, lo studio grafico Fuori Gamma e don Gabriele Foschi per la disponibilità e la sensibilità dimostrate.

In alternatim

Domenica 18 novembre, alle 17.30, il Coro Ecce Novum e il Gruppo vocale MusiCaesena si esibiranno in un concerto che inaugura la settima edizione del Festival Corale Suoni e Colori, promosso da Accademia MusiCaesena.

Il concerto, intitolato In alternatim, si terrà nella cornice della Pieve di San Vittore in Cesena, e vedrà la partecipazione all’organo del maestro Riccardo Tanesini.

Le due formazioni, alternandosi appunto, affronteranno un repertorio variegato, lungo un itinerario sonoro che accosta le trame contrappuntistiche di Palestrina, Lasso, Tallis e Monteverdi alle armonie ricercate di compositori quali Rossini, Elgar, Donati e Gjeilo. Il programma, interamente sacro, sarà proposto in tre quadri: il primo seguirà un’impostazione liturgia in cui il Proprium missae sarà eseguito dal Gruppo vocale con la Missa a 4 di Monteverdi, alternata a mottetti cantati dal Coro; il secondo e il terzo, invece, si apriranno con brani dedicati alla Vergine Maria, colei che dai piedi della Croce osserva la sofferenza e il trionfo del Signore.

Questo evento coincide, inoltre, con la presentazione ufficiale della nuova veste del coro polifonico dell’Accademia MusiCaesena che, vista la crescente partecipazione di cantori provenienti da tutta la Romagna (Cesena, Ravenna, Riccione, Gambettola, Savignano, Faenza e Cervia) ha sentito la necessità di un rinnovamento formale: Ecce novum!

Il Coro Ecce Novum e il Gruppo vocale MusiCaesena saranno diretti dal maestro Silvia Biasini, che ha conseguito lo scorso luglio il Diploma Accademico di II livello in Direzione di coro e Composizione corale presso il Conservatorio Martini di Bologna con la votazione di 110 e lode e la menzione d’onore, con una tesi sull’autore cesenate Giovanni Ceresini, vissuto a cavallo tra il 1500 e il 1600.

Il Festival Corale Suoni e Colori, diretto artisticamente dai maestri Silvia Biasini e Luca Buzzavi, vanta il patrocinio del Comune di Cesena e la partnership con l’Associazione Emilia Romagna Cori (Aerco), rappresentata in direzione artistica dal maestro Daniele Sconosciuto. Si ringraziano per la collaborazione Romagna Banca e lo studio grafico Fuori Gamma.

Suoni e Colori – VII edizione

Il Festival Corale Suoni e Colori festeggia quest’anno il suo settimo anniversario che presenta numerose novità: la collaborazione nata lo scorso anno con Accademia Corale Teleion di Poggio Rusco (MN) viene confermata dal gemellaggio con il Festival Corale Teleion e la co-direzione artistica di entrambe le stagioni da parte dei maestri Silvia Biasini e Luca Buzzavi; sono cresciute le opportunità di partecipazione da parte di altre realtà corali del territorio creando una rete di sinergie che coinvolge direttori, cantori e strumentisti, portando il Festival ad allargarsi oltre Cesena, verso il resto della Romagna.

Fiore all’occhiello è la partnership con Aerco (Associazione Emiliano Romagnola Cori) che ha valorizzato Suoni e Colori investendolo della qualifica di Festival partner, nominando il maestro Daniele Sconosciuto come suo rappresentante in direzione artistica.

Si è deciso, è evidente, di accrescere ulteriormente il livello qualitativo anche attraverso opportune ricerche musicologiche effettuate dal maestro Biasini, diplomata al Biennio di Composizione corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio G. B. Martini di Bologna, riportando ai giorni nostri le opere di autori cesenati del XVI secolo.

L’edizione precedente si è conclusa con un successo indiscutibile: l’alto numero delle presenze, l’eco mediatica della Rassegna, l’entusiasmo del pubblico e degli artisti coinvolti, così come il sostegno del Comune di Cesena, hanno spinto gli organizzatori a non fermarsi e a pensare a un ampliamento dell’offerta artistica.

Ancora una volta l’obiettivo della direzione è quello di svelare tutte le potenzialità dello strumento musicale per eccellenza: la voce. Una VII stagione di eventi con peculiarità ben distinte. Si conferma la grande valenza sociale, ‘concerti per tutti’, grandi e piccini, addetti ai lavori e non. Alla guida di tutto c’è sempre l’Associazione MusiCæsena.

Il programma vedrà concerti dedicati alla polifonia vocale (sacra e profana) e al connubio tra coro, soli e orchestra; così oltre a preziosi brani a cappella, andranno in scena anche scherzi, ballate e madrigali e si assisterà all’esecuzione del Magnificat BWV 243 di J. S. Bach.

Le location principali scelte oculatamente in base alla tipologia dei concerti, saranno a Cesena le Chiese S. Egidio e S. Vittore e Palazzo Ghini, mentre a Ravenna la Basilica di S. Apollinare Nuovo.

Missa dolorosa a Mantova

Felici di prendere parte all’evento inaugurale del nuovo Festival Corale Teleion, condividiamo il comunicato di Accademia Corale Teleion:

Un capolavoro di musica sacra sarà l’appuntamento autunnale e momento inaugurale del nuovo Festival Corale Teleion, ospitato dalla Chiesa di S. Maria del Gradaro, a Mantova domenica 28 ottobre alle ore 17.

La rinnovata collaborazione tra i cori polifonici Gamma Chorus (dir. Luca Buzzavi), Ecce novum (dir. Silvia Biasini), il gruppo orchestrale Faventia Ensemble e i solisti Emanuela Brunga, soprano, Daniela Pini, mezzosoprano, Paolo Gioia, tenore, Decio Biavati, basso, consegna agli ascoltatori della Missa Dolorosa un’illustre delizia del compositore veneziano Antonio Caldara (1670-1736). Egli fu capace di influenzare gli ambienti viennesi lavorando organicamente sugli aspetti della tradizione vocale sia di Venezia sia dell’Italia coeva. Perla del tardo Barocco, la sua Missa Dolorosa per quattro solisti, coro, archi, basso continuo e fagotto coinvolge il pubblico ora nell’eleganza ora nel rigoroso splendore contrappuntistico.

Nel porgere un fiducioso invito, i direttori artistici Buzzavi e Biasini ringraziano la Provincia di Mantova, la Diocesi di Mantova, il Comune di Poggio Rusco, l’associazione Amici della Chiesa di Poggio Rusco, l’associazione Amici del Conservatorio di Mantova, la Parrocchia di S. Maria del Gradaro, USCI Mantova e USCI Lombardia, la Fondazione C.G. Andreoli e il Centro Informatika.

57° Festival Internazionale di Musica d’organo e Valsenio Classica

Siamo lieti di prendere parte con il Gruppo vocale MusiCaesena, diretto da Silvia Biasini, alla prima edizione di Valsenio Classica, inserita nel prestigioso Festival Internazionale di Musica d’organo. Al basso continuo parteciperà il maestro Riccardo Tanesini. A questo link tutte le informazioni, vi aspettiamo domenica 26 agosto, ore 18, presso l’Abbazia di Valsenio.

Pievi Sonore

Siamo lieti di prendere a parte a questo evento promosso dagli Amici della Biblioteca Malatestiana. Qui di seguito il comunicato di Cesena Today:

Musica, storia, cultura si fondono, ancora una volta, in una iniziativa dell’Associazione Amici della Biblioteca Malatestiana che ha avuto il suo debutto l’anno passato nella Pieve di Tipano. Si tratta di “Pievi Sonore”, rassegna di musica antica tratta dagli spartiti musicali custoditi nella Biblioteca Malatestiana ed eseguita nelle antiche chiese cesenati. Anche per questa iniziativa, infatti, l’Associazione tiene saldo il timone sulla promozione della nostra preziosa biblioteca e dei suoi tanti tesori. Quest’anno il “teatro” della rassegna è la storica pieve di San Vittore e le voci che eseguiranno i brani sono quelle del Gruppo Vocale MusiCaesena diretto da Silvia Biasini.

Come da programma, Franco Dell’Amore, storico della musica (noto per la sua poderosa “storia della musica a Cesena” e per l’approfondimento della conoscenza di artisti cesenati che hanno lasciato una traccia nel mondo musicale italiano e non solo) illustrerà gli autori e i brani in esecuzione; Giordano Conti, presidente dell’Associazione Amici della Biblioteca Malatestiana e studioso del territorio, illustrerà la storia millenaria (risale al 919) della Pieve di San Vittore in Valle retta oggi da don Enzo Vitali e situata al centro di una comunità che è andata allargandosi negli anni.

Il coro di Silvia Biasini eseguirà musiche di Ludovico Grossi da Viadana, Orlando di Lasso, Claudio Monteverdi e Giovanni Ceresini. La curiosità si appunta soprattutto su quest’ultimo, non tanto per la qualità della musica (di notevole livello tutte le scelte operate dal coro) ma perché si tratta di un cesenate vissuto tra il 1584 e il 1659.  Ceresini, pur essendo membro dell’Ordine dei canonici regolari lateranensi di S. Croce, fu autore di gradevolissimi madrigali. Secondo i documenti,  nel 1632 chiese la carica di maestro di cappella presso il duomo di Cesena, richiesta che non venne accolta e così il 1659, probabile anno della morte, lo ritrova ancora presso il duomo di Ferrara. È noto inoltre che fece parte anche dell’Accademia degli Eterei di Cesena”.

Elementi di interesse riserva anche la storia dell’antica pieve di San Vittore in Valle la cui storia affonda le radici agli anni immediatamente antecedenti all’anno Mille. Numerosi i documenti antichi che descrivono la pieve e gli affreschi che decoravano l’interno. Soprattutto viene menzionato un grande affresco absidale e quelli lungo la navata, con la rappresentazione di processioni di santi. Oggi è ancora visibile un prezioso frammento, staccato e posto a sinistra rispetto all’entrata.

Voci in Maschera – 2° edizione

Domenica 11 febbraio 2018 ore 17, chiude i battenti la sesta edizione della stagione Suoni e Colori, Policromie corali e lo fa come di consueto con una mascherata di Carnevale.  Location d’eccezione sarà l’affascinante Aula Magna della Biblioteca Malatestiana di Cesena, un luogo prestigioso e ricco di storia, patrimonio dell’UNESCO, prima biblioteca civica d’Italia e d’Europa ad offrire il palco per il brillante, divertente e ricco concerto polifonico Voci in Maschera.

Un canovaccio inedito sarà il filo conduttore del concerto dove si avvicenderanno tre formazioni corali: Gamma Chorus (dir. Luca Buzzavi), Gruppo Vocale MusiCaesena (dir. Silvia Biasini) e Ensemble Discàntica (dir. Michael Guastalla). Così si alterneranno sulla scena composizioni, scherzi, danze tra Rinascimento e Barocco garantendo a tutti un’ora di spasso senza rinunciare a qualità e densità esecutive.

I cori saranno accompagnati dagli strumentisti Chiara Cattani al clavicembalo e Francesco Bonfà alla chitarra classica, mentre gli interventi recitati saranno affidati alle voci di Chiara Benazzi, Michele Caldora e Adriano Garosi.

Il concerto sarà eseguito in anteprima presso il suggestivo Teatro all’Antica di Sabbioneta (MN), Giovedì Grasso 8 febbraio alle ore 21.

Cum dolore langueo – 28 gennaio 2018

Il quarto appuntamento della Stagione Suoni e Colori – VI edizione dedicata alle policromie corali è incentrato sulla figura di Antonio Caldara considerato uno dei massimi esponenti della scuola veneziana stimato da Bach e Telemann. Cum dolore langueo è il titolo del concerto organizzato da Accademia MusiCaesena in collaborazione con Armonie Bizantine, domenica 28 gennaio nella Chiesa di San Domenico ore 16.

In programma la Missa Dolorosa di Antonio Caldara per coro, 4 soli, archi e fagotto. La produzione sacra di Caldara si distingue per una compiuta sintesi stilistica tra rigore contrappuntistico e gusto melodico di matrice italiana. Questa Messa nello specifico riunisce diversi stili in una perfetta alternanza di movimenti fugati, frammenti omoritmici e grandi episodi ritmici; per il pubblico sarà una continua ascesa energetica e una occasione di ascolto di questo capolavoro ricco di espressività tutt’altro che doloroso.

Nelle edizioni precedenti della Rassegna, la direzione artistica ha sempre creduto molto nelle collaborazioni con altre realtà corali come è successo in occasione del Requiem, della Messa dell’Incoronazione di Mozart, Gloria di Vivaldi, Messa in Sol di Schubert. Questo concerto segna la nascita di una nuova empatia tra l’Accademia MusiCaesena e l’Accademia corale Teleion che comprende al suo interno il Gamma Chorus di Poggio Rusco (MN).

Questa compagine corale formata dai due cori in collaborazione con l’Ensemble Armonie Bizantine, sarà protagonista dell’esecuzione insieme ai quattro solisti: soprano Silvia Vajente, mezzosoprano Daniela Pini, tenore Simone Cucchiarini, baritono Gianandrea Navacchia.

L’accompagnamento strumentale è affidato al gruppo Faventia Ensemble guidato da Roberto Noferini e Chiara Cattani.

Gloria! Alleluia! – 8 dicembre 2017

Dopo il grande consenso registrato nei primi due eventi della VI edizione di Suoni e Colori (In nomine Domini del 15/10 e Con un fil di voce del 5/11), siamo pronti per lanciare il prossimo concerto: Gloria! Alleluia!

In questo evento saranno condotti dal direttore artistico della stagione, Silvia Biasini, il Coro polifonico MusiCaesena, in collaborazione con Ensemble Armonie Bizantine, il Coro di voci bianche InCoro, formato dalle classi quinte della Scuola Primaria M. Moretti, e Massimo Navarra all’organo. Ospite del concerto, inserito negli eventi del World Choral Day, sarà il Coro Ad Novas, accompagnato da Fabrizio Di Muro al pianoforte e diretto dal maestro Monica Poletti.

In programma alcuni tra i più noti brani della tradizione natalizia e della letteratura corale: non potete mancare!

In nomine Domini – 15 ottobre 2017

Presentiamo il primo appuntamento della sesta edizione di Suoni e Colori, il concerto per coro e organo In nomine Domini. Riportiamo il manifesto relativo al primo evento e l’articolo di presentazione dell’intera rassegna pubblicato su Corriere Romagna.